GennyPiermatteo che corre

DIARIO DI ALLENAMENTO E GARE DI UN UOMO CHE AMA CORRERE... "FORTE"

mercoledì 1 marzo 2017

BUON RIENTRO AL CROSS DI VIMODRONE...






































Domenica sono ritornato alle gare dopo 4 mesi. E' stato veramente bello ed emozionante rimettermi il numero sul petto. Ho corso 6km in 21'04" con i seguenti passaggi da :3'18"-3'29"-3'27"-3'27"-3'25"-3'25"+29". Sensazioni ottime, mi sono concentrato solo sulle mie sensazioni ed ho corso fluido e rilassato non eccedendo mai nella spinta. Media battiti 172, massimale 181. Primo classificato MM45 nono assoluto. Oggi ottimo lavoro sui 1000m e speriamo, tra breve, di ritornare in gara...


domenica 19 febbraio 2017

DOVE ERAVAMO RIMASTI...

 Dopo quasi un mese dall'ultimo post mi rifaccio "vivo"...
Nel mezzo tre settimane di ottima preparazione, con chilometraggi a sfiorare i 120km per poi impattare in un problema fisico mai avuto prima: la mancanza di equilibrio! Incredibile ma vero, mi sono ritrovato a fare i conti con questo inconveniente che mi ha destabilizzato e preoccupato. Dopo una serie di indagini sembra che il problema sia riferibile alla zona cervicale del mio rachide. Nel frattempo ho ripreso con impegno la mia preparazione da due settimane e devo dire che le sensazioni sono buone. Oggi ho fatto un ottima corsa media di 12km alla media di 3'39" al km e ho concluso la settimana con 105km con un buon lavoro di potenza aerobica mercoledì e le salite venerdì. Se in settimana le cose dovessero procedere per il verso giusto, domenica prossima ritornerò alle gare con un cross. La "testa" c'è sempre alla grande ma il fisico inizia a dare dei segnali di usura, ma non mollo di un metro. Oggi ho debuttato con la maglietta dei famosi "A2" del Parco Nord di Milano-Cinisello-Bresso-Cormano, un gruppo di amici amanti della corsa e della compagnia che spesso si incontrano alle 6.00 del mattino nel buio dei vialetti del parco prima di iniziare la giornata ricca di impegni lavorativi e  familiari. Negli ultimi tempi il gruppo si è infoltito, grazie all'aggiunta di tre giovani donzelle. Io, ad essere sincero, sono un po' un "lupo solitario" anche perché al mattino mi piace sonnecchiare mentre corro, ma questo gruppo di amici semplici e cari,  anche forti a dirla tutta, mi stimola maggiormente a socializzare. Un ringraziamento lo faccio in particolare a Max, il nostro Pr, che mi ha procurato la maglietta che vedete in foto. Presto vedrete schierati gli A2 sulla partenza di diverse gare e chissà che qualcuno non riesca anche a trionfare (chiaramente non parlo di me, avete mai sentito parlare di MOMO, MIRKO... )

martedì 24 gennaio 2017

LA PREPARAZIONE INVERNALE...

La mia preparazione invernale, negli ultimi anni, prevede uno schema molto semplice: mercoledì mattina lavoro di potenza aerobica, venerdì mattina salite brevi e domenica corsa media oppure lunghissimo. Nel mezzo dei lavori tanta corsa lenta a ritmi molto blandi (dai 5'30" a poco sotto i 5'00"). La ginnastica è un "ingrediente" quotidiano e consiste in pochi esercizi ma con molte ripetizioni dei muscoli posturali; posture specifiche per la zona lombare; potenziamento a carico naturale per quadricipiti, bicipiti femorali, tricipiti surali e pettorali. Tecniche di corsa, a piedi nudi, su materassino soffice  e con utilizzo anche di elastici. Non nascondo che sto pensando di comprare anche un bilanciere per fare un po' più di sovraccarico, ma la mia casa sta diventando una palestra, tenendo presente che utilizzo anche una gymball e una sbarra alla porta... a mia moglie prima o poi la faranno Santa!!! C'è di buono che con tutti questi attrezzi, spesso, i miei figli si cimentano anche loro in qualche evoluzione ginnica e chissà che non venga anche a loro un po' di passione per questo stupendo sport...

domenica 15 gennaio 2017

IL LAVORO DI COSTRUZIONE CONTINUA...

Una nuova settimana si è conclusa con 115 km di media su 9 allenamenti. Ho svolto un fondo "lungo" di quasi 22km; un lavoretto leggero in settimana per far girare le gambe e delle salite in spinta il giorno in cui, a Milano, c'era il ghiaccio...
Lo stato di fatica è sostenibile, fino ad adesso, la sveglia è stata posta 10' minuti in anticipo (4.50) per permettermi di correre sempre sopra l'ora. Lavori specifici non ne ho ancora svolti e voglia di ritornare alle gare, tanta...