GennyPiermatteo che corre

DIARIO DI ALLENAMENTO E GARE DI UN UOMO CHE AMA CORRERE... "FORTE"

domenica 19 febbraio 2017

DOVE ERAVAMO RIMASTI...

 Dopo quasi un mese dall'ultimo post mi rifaccio "vivo"...
Nel mezzo tre settimane di ottima preparazione, con chilometraggi a sfiorare i 120km per poi impattare in un problema fisico mai avuto prima: la mancanza di equilibrio! Incredibile ma vero, mi sono ritrovato a fare i conti con questo inconveniente che mi ha destabilizzato e preoccupato. Dopo una serie di indagini sembra che il problema sia riferibile alla zona cervicale del mio rachide. Nel frattempo ho ripreso con impegno la mia preparazione da due settimane e devo dire che le sensazioni sono buone. Oggi ho fatto un ottima corsa media di 12km alla media di 3'39" al km e ho concluso la settimana con 105km con un buon lavoro di potenza aerobica mercoledì e le salite venerdì. Se in settimana le cose dovessero procedere per il verso giusto, domenica prossima ritornerò alle gare con un cross. La "testa" c'è sempre alla grande ma il fisico inizia a dare dei segnali di usura, ma non mollo di un metro. Oggi ho debuttato con la maglietta dei famosi "A2" del Parco Nord di Milano-Cinisello-Bresso-Cormano, un gruppo di amici amanti della corsa e della compagnia che spesso si incontrano alle 6.00 del mattino nel buio dei vialetti del parco prima di iniziare la giornata ricca di impegni lavorativi e  familiari. Negli ultimi tempi il gruppo si è infoltito, grazie all'aggiunta di tre giovani donzelle. Io, ad essere sincero, sono un po' un "lupo solitario" anche perché al mattino mi piace sonnecchiare mentre corro, ma questo gruppo di amici semplici e cari,  anche forti a dirla tutta, mi stimola maggiormente a socializzare. Un ringraziamento lo faccio in particolare a Max, il nostro Pr, che mi ha procurato la maglietta che vedete in foto. Presto vedrete schierati gli A2 sulla partenza di diverse gare e chissà che qualcuno non riesca anche a trionfare (chiaramente non parlo di me, avete mai sentito parlare di MOMO, MIRKO... )

martedì 24 gennaio 2017

LA PREPARAZIONE INVERNALE...

La mia preparazione invernale, negli ultimi anni, prevede uno schema molto semplice: mercoledì mattina lavoro di potenza aerobica, venerdì mattina salite brevi e domenica corsa media oppure lunghissimo. Nel mezzo dei lavori tanta corsa lenta a ritmi molto blandi (dai 5'30" a poco sotto i 5'00"). La ginnastica è un "ingrediente" quotidiano e consiste in pochi esercizi ma con molte ripetizioni dei muscoli posturali; posture specifiche per la zona lombare; potenziamento a carico naturale per quadricipiti, bicipiti femorali, tricipiti surali e pettorali. Tecniche di corsa, a piedi nudi, su materassino soffice  e con utilizzo anche di elastici. Non nascondo che sto pensando di comprare anche un bilanciere per fare un po' più di sovraccarico, ma la mia casa sta diventando una palestra, tenendo presente che utilizzo anche una gymball e una sbarra alla porta... a mia moglie prima o poi la faranno Santa!!! C'è di buono che con tutti questi attrezzi, spesso, i miei figli si cimentano anche loro in qualche evoluzione ginnica e chissà che non venga anche a loro un po' di passione per questo stupendo sport...

domenica 15 gennaio 2017

IL LAVORO DI COSTRUZIONE CONTINUA...

Una nuova settimana si è conclusa con 115 km di media su 9 allenamenti. Ho svolto un fondo "lungo" di quasi 22km; un lavoretto leggero in settimana per far girare le gambe e delle salite in spinta il giorno in cui, a Milano, c'era il ghiaccio...
Lo stato di fatica è sostenibile, fino ad adesso, la sveglia è stata posta 10' minuti in anticipo (4.50) per permettermi di correre sempre sopra l'ora. Lavori specifici non ne ho ancora svolti e voglia di ritornare alle gare, tanta...

venerdì 13 gennaio 2017

NUOVO ANNO...NUOVA VITA...

Dopo un lungo periodo di recupero sia dai post che dalle gare, riprendo a scrivere nel mio caro blog, iniziato grazie a una cara collega che sta affrontando una "competizione" molto dura che sicuramente porterà a termine con successo.
Dall'ultima gara a Montestella, dove sono uscito con un'infiammazione al muscolo piriforme, ho fatto un periodo di recupero sia attivo che da fermo per poi iniziare la prima fase della preparazione con un allenamento mirato al miglioramento della resistenza di base. Ho ripreso a correre più km (quasi 17 al giorno), sia in una unica soluzione che in due (fino a 9 allenamenti al giorno). Lavori di ripetute pochissimi ma stimoli di forza (salite) e di ritmo breve. Tantissima ginnastica, con introduzione di nuovi esercizi posturali, e qualche esercizio di potenziamento a carico naturale accompagnato da tante tecniche di corsa sul posto (in casa).
La mia società sportiva è rimasta la "Daini Carate Brianza" mentre è finito il mio rapporto di collaborazione-sponsorizzazione sia con Tommy sport che con la saucony che comunque ringrazio per questi anni di supporto.
Spero, molto presto, di ritornare alle competizioni e di farlo nel migliore dei modi...

venerdì 28 ottobre 2016

AGGIORNAMENTO...

La settimana è trascorsa con tranquillità, ma non senza fatica. A parte il lavoro di mercoledì, ho corso poco ma ho  fatto tanta ginnastica. Mercoledì ho svolto un bel lavoretto di 1000m su strada: 7x1000 in 3'19" con 1'25" di recupero. Niente di eccezionale ma in netto miglioramento anche di sensazioni. Fatica non elevata e battiti un po' più alti alla fine (media dei 1000 circa 162, massimale 175) a causa di un leggero catarro "in alto" che mi limita un po' la respirazione. Il giorno dopo i 1000 non avvertivo alcuna fatica muscolare per il lavoro svolto e questo è la conferma di alcune ipotesi che ho fatto sull'utilità di alcuni allenamenti per lo stimolo anabolico.
La condizione è in crescita ma devo fare i conti con l'arrivo del freddo, umido, mancanza di luce che "appanna" le mie sensazioni mentali. La sveglia continua a suonare alle 5.00, quattro giorni a settimana e questo  non sempre mi è d'aiuto. Ho forti motivazioni e tanta voglia di gareggiare, riprendo domenica con il trofeo Montestella sui 10km e...speriamo in bene!

domenica 23 ottobre 2016

DOVE ERAVAMO RIMASTI...

Domenica scorsa ho corso una gara nel Parco Nord di Cinisello Balsamo organizzata da Emergency Sesto sulla distanza di circa 10300m. Il percorso si è sviluppato quasi totalmente su percorso campestre e sterrato e ho concluso primo assoluto in 36'10" ad un ritmo di circa 3'30" al km. Dopo due giorni di corsa lenta, mercoledì ho corso in pista, da solo, 15x400m in 1'13" con 1'05" di recupero,  faticando ma concludendo un ottimo lavoro. Giovedì mi sono svegliato con una sensazione di nausea a causa di una cattiva digestione e, prudenzialmente, ho preferito non correre (mi compiaccio di una acquisita maturità!!!). Venerdì corsa lenta con leggera durezza muscolare; sabato pensavo di stare bene per correre un bel lavoretto sui 2000m ma così non è stato e dopo il primo ho messo "la freccia" e me ne sono tornato a casa. Questa mattina, anche se piovigginava ho corso un bel lungo di quasi 20km con 13km sotto i 3'50" e circa 7km lenti, ma non troppo, con una media finale intorno ai 4'00 al km e con buone sensazioni (145 battiti di media). Domenica prossima correrò, a Milano "trofeo Montestella" una bellissima gara di 10km su strada molto competitiva dove spero di siglare una buona prestazione cronometrica visto che il percorso è sempre lo stesso e quindi ho dei parametri di confronto con il passato.

Anche se il clima autunnale non mi si addice, sono contento di come sto correndo e dell'impostazione che ho dato alla mia preparazione. Il lavoro sui 400m mi ha un po' bloccato (come spesso mi capita se li spingo e recupero poco) ma darà i suoi frutti in questa settimana. Ultimamente soffro un po' i lunghi (probabilmente ne ho fatti troppi in questi 34 anni). A proposito, ieri sono entrato nel mio 35° anno di attività e quindi il prossimo anno si festeggia. Sto cercando di darmi un limite di tempo per appendere le scarpe al chiodo, penso che i 40 anni possano andare bene...